Impressioni dalla boa di bolina sul Campionato Italiano Kitefoil, prima tappa di Vada

primo italiano
Alessio Brasili
Toni Vodisec

Dalla posizione in bolina si vede molto bene il comportamento dei regatanti, sia i requisiti tecnici che tattici. Dopo due anni e più in cui sono state effettuate regate di kite race a Vada, prima con le tavole con sole pinne poi con i foil, si può dire che la classe è numericamente cresciuta e si continua a sviluppare sia la tecnica di conduzione che la ricerca alle caratteristiche dei mezzi, sia delle forme in aria che in acqua sia delle tecnologie di costruzione in ogni componente. Una buona partenza in velocità e la capacità di condurre veloce il mezzo hanno dato merito al primo di vincere per ben 12 volte in due giorni. Tutto era improntato sulla conduzione e molto poco sulla tattica. Questo mi fa dire che siamo ancora in una fase embrionale della classe che sta davvero aumentando i livelli di velocità e di abilità dei regatanti. C’è da considerare che alla tappa di Vada abbiamo visto in due anni veri campioni di livello mondiale sovrastare il livello nazionale che comunque sta facendo passi da gigante e offre ugualmente dei veri campioni. Gli ingaggi di Calbucci con Nocher dello scorso anno erano un buon indicatore di livello. Calbucci purtroppo non è stato presente a questa edizione per problemi fisici temporanei. Brasili primo italiano è stato comunque bravissimo.

Col tempo la classe sicuramente inizierà ad acquisire un atteggiamento più tattico dove la velocità andrà ad unirsi ad un bordeggio più efficace. La virata nel kite hydrofoil è molto rapida e l’angolo per ripartire rimane comunque sempre molto stretto. I cavi più corti danno più agilità in partenza nel procurarsi e nel mantenere una buona posizione allo start.

Vedremo, la classe è da seguire ed in piena evoluzione.

 

Campionato Italiano Kite Foil 2019 – 1° tappa

Ancora una volta Kite Foil a Vada. Siamo lieti di ospitare questa particolare classe velica che sta crescendo in termine di praticanti, regatanti e di interesse verso l’esordio olimpico. È una classe veloce che però grazie alla sua rapidità di manovra potrà assumere quei contenuti tattici delle classi veliche più lente. Vada si attesta a luogo in cui la vela può esprimersi anche nelle versioni foil grazie alle sue caratteristiche meteo marine e morfologiche

Area windsurf e kite RdT Centro WK Surf

Per la stagione estiva 2018 entreranno in vigore tutte le norme che regolano le attività sul demanio marittimo a partire dalla balneazione. Gli sport del surf sono anch’essi regolati nei modi riportati nelle Ordinanze di Capitaneria e Comune di Rosignano. Il Centro WK Surf Vada offre la possibilità di praticare il windsurf e il kite nella propria area di attività. Per chi voglia essere assistito il Centro offre una serie di servizi.

Per saperne di più:http://www.comune.rosignano.livorno.it/new/allegati/11563/Ordinanza_balneazione_n._336_del_8_6_2010.pdf